Info

LA MOSTRA

L’idea e le ragioni della mostra dedicata alle opere fotografiche di Giorgio Colombo sono da ricondurre all’affinità di pensiero che contraddistingue la trentennale collaborazione tra il fotografo e Giuseppe Panza di Biumo che gli affida il compito di documentare i lavori da lui collezionati e allestiti nel tempo in diversi spazi espositivi. Lo sguardo differito del fotografo sulla collezione rappresenta infatti la trascrizione perfetta del pensiero del collezionista che ha interpretato la fotografia come elemento funzionale alla comprensione e allo studio delle opere e occasione di meticolosa verifica degli allestimenti da lui creati.

Questa raccolta di centotredici fotografie, qui esposta per la prima volta, offre la preziosa occasione di poter compiere ‘incontri’ dal vero con alcune opere riprodotte negli scatti fotografici che, come una sorta di guida all’osservazione, sollecitano uno sguardo attivo e consapevole sulle scelte collezionistiche ed espositive di Panza di Biumo.

L’intero corpus si compone di centocinque scatti in bianco e nero su carta Kodak Elite e otto a colori su carta Ilfochrome Classic, realizzati tra il 1975 e il 1992 e stampati, su richiesta di Giuseppe Panza di Biumo, nel 1993. Le fotografie sono allestite seguendo un ordine cronologico e raccolte a documentare alcuni progetti allestitivi elaborati da Panza per l’esposizione della sua collezione nella villa varesina e in importanti istituzioni europee. Alcuni scatti dal carattere privato restituiscono poi il racconto visivo di frammenti di vita del collezionista, tra immagini della casa, della famiglia, della quotidianità, dei viaggi e degli incontri con artisti, curatori, critici.

Eventi collegati

FAI - Fondo Ambiente Italiano

Acquista