Info

Il Complesso Museale è caratterizzato dai seguenti siti:

PINACOTECA CIVICA “VITTORE CRIVELLI”

Nella maestosa cornice dell’ex convento dei padri filippini, lungo il corso principale della città, è ospitata la ricca collezione di opere pittoriche (dipinti su tela e su tavola) originata dalla concentrazione di opere provenienti dalle chiese elpidiensi, a testimonianza della storia urbana e del patrimonio storico artistico della città.
Nella collezione trovano posto la Madonna del Rosario di Ernestus de Shayck, l’Assunzione della Vergine di Gerolamo Denti (detto il Tizianello), il celeberrimo polittico dell’Incoronazione della Vergine ed il Trittico della Visitazione della Vergine di Vittore Crivelli.

MUSEO DELLA CALZATURA “CAV. VINCENZO ANDOLFI”
Il museo conserva ed espone una ricca collezione di scarpe, donate da privati (il Cavalier Vincenzo Andolfi, fondatore del museo) e dalle aziende del settore insieme a macchinari, forme e strumenti per la lavorazione della calzatura, offrendo al visitatore un quadro sulla storia produttiva della città di Sant’Elpidio a Mare nel contesto territoriale (caratterizzato da una vera e propria vocazione per la manifattura della “scarpa”) e sulla storia del costume. Il percorso espositivo, organizzato in tre sezioni (Calzature di ogni tempo e di ogni luogo, Scarpe di personaggi famosi, Industria calzaturiera marchigiana) attraverso le cinque sale del museo, illustra le trasformazioni che hanno subito le calzature: dalla fedele riproduzione di una bottega artigiana inizia la scoperta di un mondo forse poco conosciuto ma ricco di sorprese, dove la semplicità dei gesti da sempre si accompagna alla creatività e alla sperimentazione.