Info

Tra i musei di storia naturale più antichi d’Italia (1846), deve la sua fama soprattutto alla collezione di importanti reperti unici al mondo. Il dinosauro Antonio (Tethyshadros insularis) è il più grande e completo dinosauro italiano e la più importante scoperta paleontologica d’Europa, mentre la mandibola umana di oltre 6.400 anni in cui è visibile un’otturazione dentale praticata con la cera d’api è il più antico esempio di cura odontoiatrica del mondo. Grande attrattiva da sempre è anche Carlotta, lo squalo bianco lungo 5,4 metri catturato all’inizio del Novecento nel Quarnero.
È il più grande squalo carnivoro conservato al mondo. Fra i fossili ricordiamo l’Acynodon adriaticus, un coccodrillo mangiatore di ostriche, e l’antico Carsosauro di Marchesetti. La collezione consiste di 4 milioni di reperti, riuniti in più di un secolo e mezzo.
Si spazia tra reperti unici al mondo e collezioni tra le più svariate, come minerali, insetti, fossili, balene.

Entrando nel museo, a sinistra si accede alla sala “Guerra tra archeologi: Le ricerche di L. K. Moser nelle grotte del Carso” (A). In relazione con ESOF, questa sezione è gratuita sino a luglio.

Il percorso espositivo segue un itinerario attraverso le numerose sale disposte in due piani.

Eventi collegati

Castello di San Giusto

Trieste

Acquista

Museo Diego De Henriquez

Trieste

Acquista

Museo Revoltella

Trieste

Acquista

Museo Teatrale Carlo Schmidl

Trieste

Acquista

Risiera di San Sabba

Trieste

Acquista